Ho preso una USB esterna economica Raggio blu guidare di recente con l’obiettivo di guardare i miei Blu-ray Doctor Who “The Collection” – WhoRays, se vuoi – a letto, sul mio laptop1 (che esegue Ubuntu, ovviamente).

Il fatto è che non puoi semplicemente attaccare un disco Blu-ray ufficiale e guardare cosa c’è su di esso, non in Linux, non su macOS e nemmeno su Windows. Hai bisogno di un software aggiuntivo, solitamente a pagamento, che fornisca la licenza necessaria per “decodificare” il contenuto Blu-ray e trasmetterlo a te.

A dire il vero: il Blu-ray è imbarazzante, è ottuso e, a mio avviso, è un esempio da manuale di come non per progettare un formato multimediale.

Tuttavia, sono riuscito a far funzionare tutto – senza intoppi — e non ho dovuto pagare nulla.

Ho pensato di trasmettere la conoscenza in modo che chiunque altro là fuori che voglia guardare i Blu-ray su Ubuntu (o su un’altra distribuzione Linux basata su Ubuntu) possa seguire i miei passi per soddisfare la propria brama di contenuti.

Riproduzione Blu-ray in VLC

errore bluray in VLC
Per impostazione predefinita, questo errore

Dovrei sottolineare che ci sono un paio di modi diversi per riprodurre i raggi Blu su Ubuntu (e altre piattaforme). Questi NON richiedono il software che uso. voi Potere installa VLC, scarica un file meta-key da un sito Web (stranamente domiciliato), inserisci la posizione pertinente da qualche parte sul tuo sistema, sussulta e potrebbe funzionare, anche se non sarai in grado di vedere i menu BluRay.

Tranne, quel metodo, che è Ben documentato se cerchi su Google “come guardare i BluRays in VLC”, a fondo non funzionerebbe per me, non importa quante volte l’ho provato e indipendentemente dal sistema operativo su cui l’ho provato.

Inoltre, io piace menu e questi BluRay di Doctor Who sono ripieno con contenuti bonus, alcuni dei quali effimeri che non posso preoccuparmi di navigare alla cieca attraverso una playlist di codici temporali senza senso.

Ecco perché sono stato super felice di trovarlo Make MKV.

MakeMKV + VLC = Showtime

MakeMKV: BluRays (con menu) su Linux

MakeMKV è un software proprietario ea pagamento, ed è a questo punto che alcuni di voi non smetteranno. Personalmente, ritengo che BluRay sia un formato proprietario per cominciare, e dal momento che uso già molti software closed-source per scopi di intrattenimento, ad esempio Steam, Netflix, Spotify, ecc… Perché no!?

Ma mentre MakeKMKV è tecnicamente un software, devi acquistare tutte le sue funzionalità (incluse le cose che ti consentono di riprodurre BluRays CON i menu in VLC) è “gratuito” mentre l’app è in versione beta.

E l’app è in versione beta da circa 10 anni 💁🏻‍♂️.

Il processo per farlo funzionare è molto semplice:

  • Installa MakeMKV
  • Installa VLC (dal repository Ubuntu, non dallo Snap Store)
  • Recupera alcune dipendenze
  • profitto???

L’installazione di MakeMKV sulla maggior parte delle distribuzioni Linux viene eseguita compilandolo. Non è così difficile come sembra; il I forum MakeMKV coprono il processo passo dopo passo. In alternativa, puoi usare un PPA di terze parti che preconfeziona l’ultima versione beta di MakeMKV per una facile installazione su Ubuntu e distribuzioni basate su Ubuntu: questo è il percorso che ho usato.

Ora, non sono qui per farti la tata. Usare repository casuali da persone che non conosci è chiaramente una cosa non intelligente da fare, ma questo PPA è in circolazione da anni e nessuno, per quanto ne so, ha mai avuto “problemi” con esso. Ricorda: puoi invece compilare MakeMKV manualmente: sono solo pigro e fiducioso!

sudo add-apt-repository ppa:heyarje/makemkv-beta
sudo apt install makemkv-bin makemkv-oss

Quindi, installa VLC dagli archivi di Ubuntu (o un .deb, o altro, semplicemente non usare la versione sandbox dallo Snapstore) più un paio di dipendenze. Non so se gli extra siano strettamente necessari, ma suonano rilevanti e non occupano molto spazio:

sudo apt install vlc libbluray2 libaacs0

Ora apri MakeMKV (attenzione se hai un disco nell’unità quando avvii l’app, lo analizzerà prima che tu possa fare qualsiasi altra cosa) e inserisci l’ultima chiave beta nella casella “Registrati”. Ciò ti garantirà di poter continuare a utilizzare il software per i prossimi mesi (anche se prima o poi dovrai inserire una nuova chiave).

Infine, per abilitare la riproduzione diretta Blu-ray in VLC, esegui:

sudo ln -s libmmbd.so.0 /usr/lib/

E sei pronto: vai a prendere dei popcorn! Inserisci un Blu-ray, apri VLC e vai su “Apri disco…”> Blu-ray> Riproduci.

Psst: se sei su Windows e macOS devi selezionare un’opzione “Integrazione VLC” in MakeMKV’s Preferenze sezione, ma questo non è richiesto su Linux.

Andare avanti

MakeMKV è un software versatile

MakeMKV è molto più di un bridge che ti consente di aprire e riprodurre Bluray in VLC. È anche un apprezzato strumento di ripping Blu-ray che può copiare interi dischi e ti consente di convertire titoli specifici entro un disco al formato MKVcompleto di opzioni audio, tracce di sottotitoli e quant’altro non intatto.

Personalmente, sono felice di poter semplicemente “guardare” i raggi Blu in VLC. Non ho né lo spazio su disco né la pazienza per copiare i miei file multimediali per visualizzarli altrove.

1. Non possiedo un televisore. Stavo guardando i BluRay in un lettore BluRay collegato a un monitor portatile da 13 pollici, ma ciò richiedeva altoparlanti separati, un supporto, ecc.: troppi cavi e troppa seccatura.

Leave your comment