La preseason dei Chargers è iniziata ufficialmente sabato, quando sono caduti 29-22 contro i Rams di crosstown.

La maggior parte dei titolari non ha giocato, poiché Brandon Staley ha posto l’accento sul mantenere i propri ragazzi sani e preparati per la stagione regolare.

Acquista i biglietti per i caricatori

Anche se reagire in modo eccessivo alla preseason è quasi sempre una proposta perdente, è comunque importante tenere d’occhio i giocatori che si sono distinti, sia in modo positivo che negativo.

Ecco gli stalloni e le difficoltà dell’apertura della preseason:

Stud: BORDO Chris Rumph II

Rumph probabilmente ha giocato il miglior gioco di tutti sabato. Il giocatore del secondo anno ha iniziato con Joey Bosa e Khalil Mack entrambi seduti fuori e ha mostrato la forza migliorata di cui abbiamo sentito parlare di tutto il ritiro. Con un terzo down sack chiave, una giornata dominante contro la corsa e un altro paio di pressioni, Rumph sembrava un giocatore molto migliorato rispetto alla scorsa stagione. I fan dei Chargers dovrebbero essere entusiasti di Rumph come terzo edge rusher dietro Bosa e Mack in questa stagione, soprattutto perché dà a Kyle Van Noy la possibilità di giocare di più come linebacker interno.

Dud: DL Jerry Tillery

È stata un po’ una sorpresa vedere Tillery ancora elencato come titolare nella classifica non ufficiale dei Chargers all’inizio di questa settimana, ma all’epoca abbiamo sottolineato che Morgan Fox non si era separato dal campo. Sabato contro i Rams, abbiamo ottenuto la separazione. Tillery è stato escluso dal punteggio in 12 scatti, mentre Fox ha avuto due fretta di QB, inclusa la brutale corsa al toro che ha portato al sacco di Bryce Perkins da parte di Rumph. Altri quattro uomini di linea difensivi interni hanno avuto almeno una pressione. Tillery ha anche lottato nel gioco di corsa, venendo costantemente spinto fuori dalla linea di scrimmage. Anche se potrebbe ancora far parte del roster, sembra sempre più che il suo ruolo sarà diminuito nel 2022.

Stud: WR Michael Bandy

Bandy ha guidato la squadra con sette ricezioni per 73 yard e un touchdown, che sembrava un legittimo ricevitore largo della NFL. L’offesa è stata puntata su di lui per tutta la notte, mentre raccoglieva undici obiettivi. Probabilmente è perché stava correndo percorsi come questo:

L’ex free agent non draftato di San Diego è sembrato a posto per tutto il training camp e a questo punto potrebbe spingere per un posto nel roster. Abbiamo pensato a lungo che i Chargers avrebbero tenuto solo cinque ricevitori: Keenan Allen, Mike Williams, Josh Palmer, DeAndre Carter e Jalen Guyton. Ma Bandy – così come Joe Reed, che ha avuto un gioco solido – potrebbe essere il caso di un sesto posto ricevitore sui 53.

Dud: S JT Woods

È stato un debutto un po’ duro per Woods, il cui gioco più notevole è stato quello di eliminare Deane Leonard mentre Rams WR Lance McCutcheon è scivolato lungo la linea laterale per un TD di 60 yard. Il rookie ha lottato per finire le commedie più volte sabato, cosa che era anche una mia preoccupazione sul nastro del suo college. Il lato positivo di Woods: è chiaro che la sua velocità di chiusura è d’élite. Il suo istinto c’è ma forse un tocco troppo lento in questo momento. Il resto della preseason riguarderà la messa a punto dei suoi angoli di contrasto e il seguire fino a terra piuttosto che costruire un nuovo giocatore da zero. Ci sono ancora molte ragioni per essere ottimisti su Woods, ma sabato è stato un preciso momento di “benvenuto nella NFL” per lui.

Stud: RB Joshua Kelley

Kelley assomigliava al giocatore di cui abbiamo sentito parlare in ritiro: un corpo trasformato, una rinnovata fiducia, bucava con esplosività. Anche Isaiah Spiller sembrava buono, ma Kelley sembrava l’RB2: non solo ha ottenuto le prime ripetizioni del gioco, ma si è distinto nel farlo. Kelley ha anche mostrato alcune capacità di ricezione, qualcosa di un’abilità nascosta per lui, dato il suo ruolo negli anni precedenti in questa squadra. Staley ha detto dopo la partita che Kelley ha fatto esattamente quello che ha fatto per tutta la bassa stagione: apparire “davvero stabile e forte”. Per una squadra che ha enfatizzato la coerenza nelle battaglie di posizione in questa bassa stagione, è un buon segno che Kelley ha il sopravvento al momento.

Dud: QB Chase Daniel

Daniel ha condotto alcuni lunghi drive di touchdown e ha preso le decisioni corrette, ma nel complesso il suo braccio sembrava semplicemente esausto. Percorsi eccezionali sembravano difficili per il 35enne e la sua precisione era dappertutto. Nel frattempo, Easton Stick ha ottenuto la sua migliore prestazione da professionista nella seconda metà. Certo, l’attacco sembrava piuttosto semplificato per Stick, che aveva molte più opportunità sui bootleg e con botole di fuga progettate per arrampicarsi. Ma ancora, sembra Stick Maggio essere in grado di afferrare quel ruolo QB2. Non dovrebbe essere una grande sorpresa per Daniel, che sarebbe stato sempre tenuto di più per la sua capacità di fare da mentore a Justin Herbert come essenzialmente un altro assistente allenatore e non per la sua abilità sul campo.

Borchia: EDGE Emeke Egbule

Egbule ha guidato la squadra con sette pressioni sabato e nel complesso sembrava un giocatore più raffinato del firmatario del CFL Jamal Davis II. Era anche a breve distanza dal finire due sacchi: su uno, Bryce Perkins riuscì a sfuggire alla sua presa; dall’altro, un compagno di squadra lo ha affrontato al posto di Perkins e ha rovinato entrambe le loro opportunità. Egbule ha saltato tre contrasti, per PFF, un’indicazione che la sua difesa della corsa è ancora in lavorazione. Ma in una competizione serrata per EDGE4 con Davis, accumulare pressioni come ha fatto lo renderà sicuramente caro allo staff tecnico.

Dud: OL Will applaude

Pensavo che Clapp fosse stato superato al centro da Ryan Hunter, che sta facendo una vera spinta per un posto nel roster grazie alla sua versatilità in guardia e al centro. Anche Hunter ha avuto un aspetto migliore di Brenden Jaimes di guardia durante il campo. Clapp e Hunter hanno entrambi rinunciato a una pressione per PFF, ma quella di Clapp ha portato a un licenziamento quasi istantaneo di Chase Daniel. Non è un grande segno per Clapp, che è stato ingaggiato a causa della sua familiarità con il nuovo allenatore dell’OL Brendan Nugent. Lottare con quel vantaggio dalla sua parte è un po’ snervante. Sono curioso di sapere se Hunter inizierà a ottenere alcune ripetizioni della seconda squadra al centro questa settimana in pratica.

.

Leave your comment