*Williams-Tomljanovic 1-1 (* indica il server successivo)

Ah, adesso sappiamo perché Tomljanović ha scelto di ricevere. Il suo servizio non è altro che intimidatorio e non è intimidatorio.

Come ha fatto nella sua ultima partita, Serena è felice di lanciare la seconda di servizio di un avversario dall’altra parte del campo. Colpisce un vincitore netto per impostare tre punti di rottura. Ne ha solo bisogno.

Williams – Tomljanovic 0-1* (* indica il server successivo)

Tomljanovic ha vinto il sorteggio ed ha scelto di ricevere. Qualcuno più intelligente di me dovrà spiegare perché è una buona idea. Il servizio di Serena ha occasionalmente vacillato qui, ma non è qualcosa che vuoi affrontare quando lei ha chiamato.

Ma all’inizio non lo è. Serena sbaglia le sue prime cinque prime di servizio e, sebbene vinca un punto con un bel tiro in porta ad angolo, deve affrontare due break point.

Sulla prima, ottiene la sua seconda di servizio, ma Tomljanović risponde facilmente e, dopo una breve ripresa, Serena ne colpisce una lunga. Una pausa anticipata per il croato-australiano.

Breve parentesi per i nostri lettori australiani: Nick Kyrgios facce americane JJ Wolf al Louis Armstrong Stadium (il secondo più grande dopo Arthur Ashe) dopo la già citata partita Andreescu-Garcia.

chi è Ajla Tomljanovic?

Fatti basilari:

  • È nata in Croazia ma ha cambiato nazionalità in Australia.

  • La sua classifica dei singoli più importanti della carriera è la 38a, fissata a febbraio di quest’anno. Attualmente è 46°.

  • Ha raggiunto i quarti di finale a Wimbledon per due anni consecutivi.

  • La sua città preferita da visitare è… Charlotte, Carolina del Nord, forse non la destinazione turistica più grande del mondo, ma un luogo dove ha una famiglia.

  • Ha fatto il suo main draw WTA nel 2009 e ha raggiunto la top 100 di fine anno nel 2013.

  • Suo padre giocava a pallamano. (Per i lettori americani che non seguono le Olimpiadi, intendiamo quelli con reti, non muri.)

  • Il suo miglior ricordo di tennis è stata la sua prima volta in campo con Chris Evert, quindi è un po’ sfortunato che Evert sia assente dalla cabina di trasmissione stasera. Mary Jo Hernandez è lassù con John McEnroe e Chris Fowler.

Il fasto pre-partita e le circostanze stanno finendo. eccoci qui…

Nel frattempo, nel tennis maschile…

seme superiore Daniel Medvedev ancora una volta ha il dubbio onore di provare a seguire Serena all’Arthur Ashe Stadium, affrontandola Yibing Wu e ricordandomi di quando ho visto Cheap Trick in ottima forma aprire per un indifferente Robert Plant.

Ma come il sorteggio femminile con Serena, il momento clou del sorteggio maschile è la progressione del compagno veterano Rafael Nadalche oggi è avanzato nonostante si sia colpito al naso.

È come se il tennis femminile si stesse svolgendo in una linea temporale alternativa, e Serena ha seguito Spock attraverso un wormhole temporale o qualunque cosa lo rendesse possibile. Leonard Nimoy per apparire nel riavvio di Star Trek.

Nessuno di questi giocatori ha mai giocato a Serena.

non Danka Kovinic, l’avversario al primo round di Serena qui. Non Kontaveit. Non Tomljanovic, l’avversario di stasera.

Non Samsonova o Krunic (i nomi saranno alla fine di questo post), i suoi potenziali avversari del quarto round.

Non i suoi potenziali avversari dei quarti di finale, quinta testa di serie Il nostro Jabeur e 18° seme VEronika Kudermetovache hanno già vinto le partite del terzo turno.

Nemmeno il seme superiore Iga Wiątekdue volte campione del Roland Garros, meno abile sul cemento.

Se questi giocatori fossero dei prodigi emergenti con una spavalderia giovanile che li rende insensibili alla mistica di Serena, forse avrebbero più possibilità. Kontaveit ha acquisito fiducia per un po’, ribattendo nel primo set per forzare un tiebreak e poi superando Serena nel secondo, ma sembrava sempre che Serena stesse riprendendo fiato prima di scatenare la furia nel terzo.

Ma con l’eccezione del 21enne Świątek, questi sono giocatori veterani che sanno che dovrebbero essere intimiditi, e lo sono, anche se Tomljanović ha escogitato un nuovo modo di bloccare la folla che già la infastidiva quando giocava a diversi campi di distanza.

(Questo è un vantaggio sul campo di casa di un tipo raramente, se non mai, visto nel tennis. A volte, una manciata di persone ha esultato per gli errori di servizio degli avversari, ma per la maggior parte è stato un pubblico riconoscente – e la stessa Serena una volta spegnere i fan che si sono lamentati di una chiamata in linea, una lamentela insolita in un torneo le cui chiamate in linea sono giudicate elettronicamente.)

Il girone più interessante in questo momento determinerebbe una potenziale avversaria in semifinale per Serena. Coco Gauff sconfitto Chiavi di Madison in un incontro di giovani giocatori statunitensi ispirato alle sorelle Williams. Stasera al Louis Armstrong Stadium, campione degli US Open 2019 Bianca Andreescu affronta un giocatore solido Carolina Garcia.

Serena deve ancora vincere cinque partite per eguagliare Margherita CorteIl record di 23 vittorie del Grande Slam, un segno stabilito in un’epoca in cui il campo delle competizioni non era affatto vasto come lo è oggi. Le serie terminano e quella di Serena potrebbe volgere al termine prima che abbia la possibilità di giocare quella finale da sogno. Ma non c’è nessuno in questo campo che ti faccia pensare: “Sì, QUELLA è la persona che batterà Serena”. Non dopo aver visto la Williams giocare mercoledì come un presunto sfavorito che ha completamente surclassato il n. 2 giocatori.

(Quei nomi: Liudmila Samsonova e Aleksandra Krunic.)

Riuscirà Bianca Andreescu a fermare Serena?  Bisognerebbe aspettare un po' per scoprirlo.
Riuscirà Bianca Andreescu a fermare Serena? Bisognerebbe aspettare un po’ per scoprirlo. Fotografia: Danielle Parhizkaran/USA Today Sports

Risparmia oggi un pensiero per chi è nel mondo avvolgente delle scommesse sportive.

Se ci avessi scommesso Serena Williams prima di lunedì, è probabile che tu abbia acquistato il biglietto a Probabilità 50-1. Ora lei è nel Gamma 14-1. E non sembra un po’ troppo scettico, visto il modo in cui ha marciato in questi primi due round?

A questo punto dobbiamo chiederci: chi la batterà?

Campione in carica Emma Raducanu? Fuori al primo turno.

Campione di Wimbledon Elena Rybakina? Fuori anche nella prima.

secondo seme Anett Kontaveit? Perso mercoledì con qualcuno… oh, giusto… Serena Williams.

Che ne dici di due volte campione Noemi Osaka, come Serena una giocatrice la cui recente mancanza di attività e successo smentisce le sue capacità? No. Fuori nel primo.

Fuori anche al secondo turno: Terza testa di serie Maria Sakkari e quarto seme Paola Badosa.

Tutto sommato, solo sei dei primi 11 sono arrivati ​​​​ai sedicesimi di finale.

Stasera suona Serena Ajla Tomljanovic, il 46° giocatore al mondo. Se dovesse vincere quello, dovrà affrontare il vincitore di una partita giocata fino in fondo sul campo 17 tra la 35a classificata Samsonova e la 96a classificata Krunic. Punti bonus se conosci i loro nomi. Risposte nel prossimo post. Questo è già il mio più lungo della settimana perché sto essenzialmente descrivendo un allineamento cosmico che non si vedeva dal Convergenza armonica del 1987.

La cattiva notizia per Serena è che lei e Venere Williams ha perso la gara di doppio giovedì sera. Ma questo significa solo più riposo per qualcuno che ha l’età in cui gli uomini iniziano a comprare auto appariscenti per compensare l’attaccatura dei capelli sfuggente e il fisico di papà. (Non io. Ho un’auto ragionevole.) Può concentrarsi sul farsi strada attraverso una serie di avversari i cui curriculum sono paragonabili a quelli di Serena così come le vendite dei miei libri sono paragonabili a quelle di autore per bambini Dav Pilkey. (Sì, ho lavorato di recente in una biblioteca e ho le tracce di scarpe da ginnastica sulla schiena di tutti i bambini che corrono per prendere gli ultimi libri di Dog Man.)

Beau sarà qui a breve. Nel frattempo, ecco Merlisa Lawrence Corbett sull’addio congiunto di Venere e Serena ieri sera.

Serena Williams dice spesso che non ci sarebbe lei senza Venere. Quindi, se questo è stato davvero il loro ultimo torneo insieme, è giusto che siano usciti in doppio giovedì sera nello stesso modo in cui sono arrivati ​​​​più di due decenni fa: come squadra, le sorelle Williams.

Dopo il loro ritiro ufficiale, li troverete sulle pagine di riviste di sport, business, salute, fitness e moda. Le sorelle Williams trascendono lo sport. hanno record cancellati, barriere infrante e precedenti a tal punto che poco rimane per protetti come Coco Gauff e Naomi Osaka. La possibilità di diventare la prima donna di colore a vincere un Grande Slam in carriera? andato. La prima donna di colore a vincere l’oro olimpico in singolare e raddoppia? andato. Le prime donne di colore a vincere titoli del Grande Slam in singolo, doppio e doppio misto? andato. Le prime donne di colore classificate n. 1? andato.

Ciò che resta è un’eredità sportiva non qualificata nel suo impatto e significato culturale. Le sorelle Williams hanno cambiato il modo in cui si gioca e chi sta giocando. Sono passati quarantuno anni tra Althea Gibson che ha vinto il suo ultimo titolo del Grande Slam e Serena che ha vinto il suo primo. Oggi, quattro donne di colore che giocano agli US Open di quest’anno hanno un totale di 35 titoli del Grande Slam in singolo.

Venus ha cinque medaglie olimpiche (una d’argento, quattro d’oro), le più vinte da qualsiasi tennista, maschio o femmina, nell’era Open. Serena è seconda, con quattro medaglie d’oro. Sono un perfetto 14-0 nelle finali del doppio del Grande Slam. Le donne di colore – Serena (23), Venus (sette) e Osaka (quattro) – occupano i primi tre posti nell’elenco dei titoli più importanti tra le giocatrici attive. C’erano più donne di colore nel tabellone principale degli US Open 2022 che afroamericane nelle World Series dello scorso anno.

Venere e Serena hanno rimodellato il panorama del tennis a tal punto che è facile dimenticare com’era prima del loro arrivo. Le partite di tennis femminile sono state giocate raramente in prima serata negli Stati Uniti prima di Venus e Serena. Billie Jean King ha combattuto duramente per lo stesso premio in denaro nelle major. Ma ciò non è accaduto in tutti e quattro gli eventi del Grande Slam, fino a quando Venus e Serena hanno iniziato a ottenere mega ascolti televisivi.

Puoi leggere l’articolo completo qui sotto:

Leave your comment