Il Regno Unito sembra aver appena superato la sua quinta ondata di infezioni da Covid-19, anche se gli esperti continuano a temere che un’altra possa arrivare questo autunno una volta che il tempo cambierà a meno che non vengano prese le dovute precauzioni.

Il paese ha registrato un aumento del 43% dei casi di coronavirus all’inizio di giugno, apparentemente causato dalle persone che si sono riunite per celebrare il Queen’s Platinum Jubilee nel corso di un fine settimana di quattro giorni.

Spinti dalle sottovarianti BA.4 e BA.5 di Omicron, il ceppo che si è diffuso così rapidamente nel Regno Unito a dicembre 2021 e gennaio 2022 prima di diminuire gradualmente, i casi hanno continuato a salire fino a un picco di circa 4,6 milioni di casi a metà -Luglio prima di iniziare gradualmente a diminuire.

Mentre agosto trova la Gran Bretagna in un posto molto migliore in termini di infezioni, più vicino a soli 120.000 al giorno secondo lo studio sulla salute di Zoeil recente picco è stato un tempestivo promemoria del fatto che il Covid non è scomparso e che dobbiamo ancora essere vigili mentre nuove mutazioni continuano ad emergere in tutto il mondo.

L’approvazione del nuovo di Moderna Jab specifico per Omicron è uno sviluppo positivo per il Regno Unito e il colpo potrebbe finire per svolgere un ruolo significativo in qualsiasi ulteriore campagna vaccinale a venire.

Con questo in mente, ciò che segue è una panoramica di alcuni dei sintomi più comuni associati a quella variante e alla sua progenie per i vaccinati completamente – e due primi segnali di allarme che potresti averla.

I sintomi più comuni per i completamente vaccinati

I ricercatori in Norvegia hanno condotto uno studio intervistando 111 ospiti su 117 a una festa il 26 novembre 2021 in cui si è verificato un focolaio di Omicron.

Del gruppo intervistato, 66 hanno avuto casi definitivi di Covid e 15 hanno avuto possibili casi di virus.

Dei 111 partecipanti, l’89% aveva ricevuto due dosi di un vaccino mRNA e nessuno aveva ricevuto un’iniezione di richiamo.

Secondo i risultati pubblicati sulla rivista di malattie infettive ed epidemiologia Eurosorveglianzaci sono stati otto sintomi chiave sperimentati dal gruppo di partecipanti alla festa completamente vaccinati.

Questi erano: tosse persistente, naso che cola, affaticamento, mal di gola, mal di testa, dolori muscolari, febbre e starnuti.

An associate practitioner administers a coronavirus vaccine at Elland Road in Leeds

” height=”3174″ width=”4222″ layout=”responsive” class=”inline-gallery-btn i-amphtml-layout-responsive i-amphtml-layout-size-defined” on=”tap:inline-image-gallery,inline-image-carousel.goToSlide(index=1)” tabindex=”0″ role=”button” data-gallery-length=”3″ i-amphtml-layout=”responsive”>

Un medico associato somministra un vaccino contro il coronavirus a Elland Road a Leeds

(Danny Lawson/PA)

Lo studio ha rilevato che tosse, naso che cola e affaticamento erano tra i sintomi più comuni negli individui vaccinati mentre starnuti e febbre erano meno comuni.

Gli esperti di salute pubblica hanno anche aggiunto la nausea a questo elenco di sintomi nelle persone vaccinate che hanno contratto la variante Omicron.

Sebbene il vaccino protegga dai rischi più gravi del virus, è comunque possibile contrarre il Covid anche se si hanno sia i jab che un’iniezione di richiamo.

La natura lieve dei sintomi rende difficile per le persone distinguere il virus da un comune raffreddore.

Ma, secondo il professor Tim Spector del progetto Zoe Covid, circa il 50 per cento dei “‘nuovi raffreddori’ attualmente sono, in effetti, Covid”.

Due segnali premonitori che potresti avere Omicron

Gli esperti suggeriscono anche che ci sono due sintomi distinti che potrebbero essere un segno che un test positivo è dietro l’angolo: stanchezza e vertigini o svenimento.

Più che semplicemente sentirsi stanchi, l’affaticamento può tradursi in dolore fisico causando muscoli doloranti o deboli, mal di testa e persino visione offuscata e perdita di appetito.

Lo ha detto la dottoressa Angelique Coetzee, un medico privato e presidente della South African Medical Association Buongiorno Gran Bretagna che la stanchezza era uno dei sintomi principali di Omicron quando la variante è esplosa in Sud Africa.

Commuters with face coverings leave a train

” height=”2045″ width=”2729″ layout=”responsive” class=”inline-gallery-btn i-amphtml-layout-responsive i-amphtml-layout-size-defined” on=”tap:inline-image-gallery,inline-image-carousel.goToSlide(index=2)” tabindex=”0″ role=”button” data-gallery-length=”3″ i-amphtml-layout=”responsive”>

I pendolari con le mascherine per il viso lasciano un treno

(AFP/Getty)

Infatti, il 40% delle donne ha riferito di aver sofferto di stanchezza a causa del Covid rispetto a un terzo degli uomini, secondo un sondaggio di WebMD che chiedeva agli utenti con quale frequenza avevano sofferto di stanchezza dal 23 dicembre 2021 al 4 gennaio 2022.

Vertigini o svenimento sono il secondo segno che potresti avere Omicron.

Un rapporto dalla Germania ha recentemente suggerito che potrebbe esserci un legame tra svenimenti e Omicron dopo che i medici di Berlino hanno scoperto che il Covid stava provocando vertigini ricorrenti in un paziente di 35 anni ricoverato in ospedale.

Giornale tedesco Arztezeitung ha detto che i medici potevano vedere una “chiara connessione” tra l’infezione e gli svenimenti.

Leave your comment