Con poco più di un mese rimanente nella stagione regolare, il Milwaukee Brewers sono in una posizione interessante. Sono l’unica squadra della National League attualmente al di fuori del quadro dei playoff che ha una reale possibilità di scivolare nel girone.

I Brewers sono entrati giovedì 2 1/2 partite sul retro del San Diego Padres, ma hanno alcune cose che funzionano a loro favore. Innanzitutto, i Brewers hanno un programma più semplice. L’avversario medio di Milwaukee per il resto ha una percentuale di vittorie del 48,8 in questa stagione; Il San Diego, al contrario, ha una percentuale di vincita del 55,4. La forza del programma non è sempre importante – giocano per un motivo – ma i Brewers devono essere contenti di avere quello che sembra essere un vantaggio considerevole sotto questo aspetto.

I Brewers devono anche essere contenti dell’arrivo del debuttante esterno Garrett Mitchell, che è al centro di Prospect Watch di questa settimana. Chi è, esattamente, e quanto può aiutare a spingere i playoff dei Brewers? Permettici di rispondere.

Mitchell, a pochi giorni dal festeggiare il suo 24° compleanno, è stata la prima scelta di Milwaukee nel 2020. Entrando in quel draft, la CBS Sports lo ha classificato come l’undicesimo miglior potenziale cliente della classe, scrivendo quanto segue:

Mitchell è uno dei corridori più veloci della classe e non dovrebbe avere problemi a rimanere al centro per il lungo raggio. Gli altri elementi del suo gioco sono meno certi. Mitchell ha il tipo di atletismo e struttura angolare che gli scout sognano, e mette su un BP migliore di quello indicato dai suoi numeri di potenza in-game (la sua ISO in carriera .151 è sostenuta da 15 triple, rispetto a sei fuoricampo). Ha già riconfigurato il suo swing una volta dai tempi del liceo e una squadra che spera di aiutarlo a sbloccare il suo potenziale da star potrebbe incaricarlo di riprovare. Mitchell, un diabetico di tipo 1, dovrebbe fungere da modello positivo a prescindere.

Mitchell da allora ha fatto una rapida salita, colpendo .287/.377/.426 su Double e Triple-A quest’anno, la sua seconda stagione professionale completa. I Brewers lo hanno promosso alle major la scorsa settimana e ha avuto i primi giorni movimentati in The Show. Entrando giovedì, aveva battuto .222/.364/.556 (155 OPS+) con un fuoricampo, cinque punti battuti e una base rubata in cinque partite. Quel fuoricampo, un tiro da due punti che ha pareggiato il punteggio nella parte inferiore dell’ottavo, ha aperto la strada a una recente vittoria dei Brewers. guarda:

La maggior parte del rapporto di scouting di cui sopra rimane vero su Mitchell. È un difensore centrale legittimo con una velocità di prim’ordine che è riuscito in 17 dei suoi 18 tentativi combinati di base rubata in questa stagione. Lo svantaggio di Mitchell è, inoltre, esattamente quello che era il giorno del draft: la sua incapacità di attingere costantemente alla sua pura potenza. I suoi colpi isolati in Triple-A erano .123 (contro una media della squadra di .162) e aveva segnato solo cinque volte in 66 partite di lega minore prima della sua promozione.

La mancanza di potenza di Mitchell deriva in gran parte dal suo profilo di palla battuta. Il suo tasso di groundball stava flirtando con il 60 percento nelle minori, secondo FanGraphs, e spesso spinge la palla verso il campo opposto. Questa può essere una formula efficace per qualcuno con la sua manualità (è mancino) e la sua velocità, dal momento che una palla in profondità nella buca è probabile che si traduca in un singolo infield per lui. Tuttavia, limita il suo soffitto e diminuisce le sue possibilità di diventare una star.

Naturalmente, non c’è alcuna legge contro i giocatori che continuano a crescere una volta che hanno raggiunto le major, e il Signore sa che i progressi non sono sempre lineari. (In effetti, non dovrebbe sorprendere se i Brewers armeggiano di più con la sua mano nelle prossime settimane, o almeno si dirigeranno verso la prossima primavera.) I Mitchell che i Brewers stanno ottenendo in questo momento probabilmente contribuiranno abbastanza in termini di singoli , spinge i colpi extra-base e cammina per essere un netto positivo, soprattutto considerando l’impatto che avrà sui percorsi di base e sul lato difensivo.

Inoltre, hai visto la produzione centrale dei Brewers in questa stagione? Milwaukee è al 23 ° posto in Vittorie sopra la sostituzione da quella posizione, più della metà della vittoria dietro a qualsiasi altra squadra in competizione per un posto nei playoff. Lorenzo Cain è stato responsabile di alcuni dei danni, ma da allora i Brewers hanno fatto affidamento su una combinazione di Tyrone Taylor e Jonathan Davis che si inclina troppo verso il lato difensivo delle cose. Mitchell ha la possibilità di essere un aggiornamento su Davis al piatto senza restituirlo in campo, suggerendo che i Brewers dovrebbero essere migliori al centro in avanti.

E hey, se i Brewers si stancassero della loro nuova disposizione di plotone e decidessero di voler aggiornare ancora di più, allora potrebbero sempre richiamare un’altra ex scelta del primo round: Sal Frelick.

Leave your comment