Microsoft sta chiedendo pubblicamente che il suo accordo Activision Blizzard vada avanti, proprio mentre l’Autorità britannica per la concorrenza e i mercati (CMA) ha espresso preoccupazione. Microsoft ha sorpreso il mondo dei giochi all’inizio di quest’anno con i suoi piani acquisire Activision Blizzard con un accordo da 68,7 miliardi di dollari, di gran lunga il più grande mai visto nei giochi. Ora le autorità di regolamentazione stanno iniziando a prenderne atto.

il Lo dice la CMA del Regno Unito è “preoccupato che l’acquisto anticipato di Activision Blizzard da parte di Microsoft possa sostanzialmente insegnare la concorrenza nelle console di gioco, nei servizi di abbonamento multi-gioco e nei servizi di cloud gaming”. Dopo una fase di ricerca iniziale, la CMA sta segnalando che passerà a quella che chiama un’indagine di Fase 2 se Microsoft non sarà in grado di rispondere alle sue preoccupazioni entro cinque giorni lavorativi.

Un’indagine di Fase 2 vedrà un pannello indipendente esaminare l’accordo di Microsoft in modo più dettagliato e se il controllo sui giochi piace Call of Duty e Mondo di Warcraft danneggerà i rivali. In risposta, Phil Spencer, CEO di Microsoft Gaming e capo di Xbox, ha spiegato la posizione di Microsoft in un post sul blog oggi.

Call of Duty rimarrà su PlayStation.
Immagine: Activision Blizzard

Descrivendo in dettaglio i piani di Microsoft per i giochi al di là delle sole console Xbox, Spencer afferma che la società perseguirà un “percorso di principio” nel suo approccio a Xbox Game Pass e Call of Duty. Microsoft dice che farà sorvegliare, diabloe Call of Duty tutti disponibili in Xbox Game Pass ma non impediscono giochi come Call of Duty dall’essere disponibile su PlayStation.

“Abbiamo sentito che questo accordo potrebbe prendere franchising come Call of Duty lontano dai luoghi in cui le persone attualmente li suonano”, dice Spencer. “Ecco perché, come abbiamo detto prima, ci impegniamo a realizzare la stessa versione di Call of Duty disponibile su PlayStation lo stesso giorno in cui il gioco viene lanciato altrove.”

A Spencer piace l’accordo Activision Blizzard di Microsoft per l’acquisizione da parte della società di 2,5 miliardi di dollari Minecraft. “Sappiamo che i giocatori traggono vantaggio da questo approccio perché l’abbiamo fatto Minecraftche continua a essere disponibile su più piattaforme e si è ampliato ulteriormente da quando Mojang è entrato a far parte di Microsoft nel 2014″, afferma Spencer.

sorvegliare, diabloe Call of Duty saranno tutti su Xbox Game Pass.
Immagine: Microsoft

Brad Smith, presidente e vicepresidente di Microsoft, è ancora più diretto riguardo al Call of Duty situazione. “Siamo pronti a lavorare con la CMA sui prossimi passi e ad affrontare tutte le sue preoccupazioni. Sony, in quanto leader del settore, dice di essere preoccupata Call of Duty, ma abbiamo detto che ci impegniamo a rendere lo stesso gioco disponibile lo stesso giorno sia su Xbox che su PlayStation. Vogliamo che le persone abbiano più accesso ai giochi, non meno”.

Microsoft ha anche discusso in precedenza che non distribuisce giochi come Call of Duty nei negozi di console rivali “semplicemente non sarebbe redditizio” per l’azienda. In-documento inviato all’autorità di regolamentazione del Consiglio amministrativo brasiliano per la difesa economica (CADE), la società afferma che una strategia di non distribuire i giochi Activision Blizzard su console rivali sarebbe redditizia solo se i giochi potessero attirare un numero elevato di giocatori nell’ecosistema Xbox, con conseguenti entrate per compensare le perdite dovute alla mancata vendita di questi titoli su console rivali.

Mentre FTC, CMA e Commissione Europea stanno ancora analizzando l’accordo Activision Blizzard di Microsoft, l’Arabia Saudita è diventata il primo Paese a approvare l’acquisizione il mese scorso. Comprendo che Microsoft si aspetta ancora che l’accordo si concluda completamente nella primavera del 2023, con molti mesi a venire per i concorrenti che esprimono preoccupazioni e Microsoft per sostenere questa gigantesca acquisizione. Spencer dice di essere aperto e pronto per le revisioni approfondite che verranno:

“Continueremo a collaborare con le autorità di regolamentazione con uno spirito di trasparenza e apertura mentre esaminano questa acquisizione. Rispettiamo e accogliamo con favore le domande difficili che vengono poste. L’industria dei giochi oggi è solida e dinamica. I leader del settore, tra cui Tencent e Sony, continuano ad espandere le loro vaste e vaste librerie di giochi, nonché altri marchi e franchise di intrattenimento, apprezzati dai giocatori di tutto il mondo. Riteniamo che una revisione approfondita dimostrerà che la combinazione di Microsoft e Activision Blizzard andrà a beneficio dell’industria e dei giocatori”.

Aggiornamento, 1 settembre, 8:35 ET: questo articolo è stato aggiornato con una dichiarazione del presidente di Microsoft Brad Smith.

Leave your comment