Con Zandvoort che rappresenta un circuito di Formula 1 più convenzionale dopo il valore anomalo di Spa, sembra che siamo tornati a un ordine competitivo più convenzionale del 2022, ora che le vetture stanno trasportando un livello dell’ala più normale.

Detto questo, l’1-2 Ferrari nelle FP2 l’ha lusingato, data la perdita di gran parte delle FP1 da parte di Max Verstappen a causa di un problema al cambio e come ciò ha influito sul suo programma di corsa nelle FP2. Ma quando era fuori contemporaneamente Verstappen sembrava almeno altrettanto veloce, con un notevole vantaggio nei colpi di scena del settore centrale.

Anche la Mercedes sembrava in una forma molto più potente rispetto a Spa, con Lewis Hamilton che girava a meno di mezzo decimo dalle Ferrari e la W13 che mostrava anche un buon ritmo sulla lunga distanza.

L’interruzione delle FP1 di Verstappen significava che la Red Bull inizialmente faceva affidamento solo sulle corse di Sergio Perez con la gomma dura e il team ha adattato la macchina su questo, solo per scoprire quando è passata alle medie e alle morbide che ha fatto sembrare la gomma dura più non competitiva di quanto non fosse in realtà usato per essere. Ciò significava che aveva aggiustato la vettura nella direzione sbagliata, lasciandola un passo indietro nell’entrare nelle FP2 con un assetto stimato che non era l’ideale. Il sospetto è che l’auto si dimostrerà una forza molto più potente sabato. Ma quanto ancora?


Medie di lungo periodo delle FP2

autista morbido medio
Hamilton 1m17.220s (2 giri)
Sainz 1m17.225s (9 giri)
Passeggiare 1’17.245 (6 giri)
Verstappen 1m 17.254 (5 giri)
Leclerc 1m 17.384 (3 giri)
Russel 1m 17.499 (8 giri)
perez 1m 17.532 (2 giri)
norris 1m 17.687s (3 giri)

I diversi programmi di corsa combinati con un ritardo della bandiera rossa per uno Yuki Tsunoda spento hanno fatto sì che le corse lunghe fossero molto variate in lunghezza tra i piloti, quindi non sono necessariamente un’ottima guida. Ma c’è stata anche una lunga corsa nelle FP1, anche se, come raccontato, Verstappen mancava in quella.

Ma l’immagine leggermente sfocata che emerge guardando entrambe le sessioni è che la Ferrari, la Mercedes e la Red Bull sembrano ben abbinate, supponendo che la Red Bull non muova i pali una volta che ha sistemato la sua messa a punto.

Potrebbe anche essere il venerdì più competitivo che abbiamo visto dalla Mercedes quest’anno (anche se stiamo attenti a questo dato che sembrava abbastanza buono in questa fase a Miami ma non si è tradotto in sabato e domenica). L’altezza da terra inferiore richiesta da questo circuito rispetto a Spa mette la Mercedes in una posizione molto più felice con la sua mappa aerodinamica.

Tuttavia, George Russell è stato molto ottimista sull’intera faccenda, dicendo: “l’auto funziona meglio qui [than at Spa]. Sul ritmo di un giro, McLaren e Aston sembrano forti ma questo non è il nostro punto di forza e sul ritmo di gara, verrà da noi [and away from them]. Ma dobbiamo essere sicuri di essere davanti a loro in griglia perché non vogliamo perdere tempo con loro in gara”.

Giornata di prove libere del Gran Premio d'Olanda del Campionato del mondo di Formula 1 delle corse automobilistiche Zandvoort, Paesi Bassi

Alla domanda se ritenesse fattibile ripetere la sua pole position in Ungheria, Russell ha risposto: “Penso che in Ungheria i nostri rivali non abbiano fatto bene quel giorno. Non sono sicuro che possiamo avere una ripetizione qui. Ma sulla prestazione genuina, penso che siamo più vicini di quanto non lo siamo stati per molto tempo. È incredibile quanta presa puoi ottenere dalle banche qui. Lanci l’auto alla curva 3 e aderisce e basta”.

“Questo è molto meglio della mia domenica della scorsa settimana”, ha detto il suo compagno di squadra Lewis Hamilton, “ed è molto meglio del venerdì dello scorso fine settimana. È stato un inizio di fine settimana decente, siamo atterrati in un punto molto più dolce della macchina, solo perché è una pista molto diversa. E ‘un lavoro in corso.

“Non siamo molto indietro, il che è bello da vedere, e la macchina non si sente così male. Dobbiamo solo continuare a scheggiare. Probabilmente non c’è molto di più in termini di prestazioni, ma continuiamo a spingere”.

Hamilton ha apportato modifiche maggiori tra le sessioni rispetto a Russell e le stava ancora facendo durante le FP2. Questo è il motivo per cui non è uscito fino a tardi e perché quindi non ha fatto più di due giri in una corsa ‘lunga’. Quindi la sua posizione a capo di quel tavolo non deve essere presa troppo sul serio.

Quella intrigante qui è l’Aston Martin di Lance Stroll, terza nelle long run e tra le prime sei a passo di giro. Ma abbiamo visto diversi esempi di velocità lusinghiere dell’Aston Martin il venerdì per tutta la stagione, abbastanza da suggerire che il suo peso di base del carburante potrebbe essere inferiore a quello dei primi corridori.

Giornata di prove libere del Gran Premio d'Olanda del Campionato del mondo di Formula 1 delle corse automobilistiche Zandvoort, Paesi Bassi

Sebbene la gomma morbida C3 abbia richiesto una manutenzione piuttosto elevata in un solo giro e abbia subito un degrado significativo durante i 10 giri di Carlos Sainz, ha comunque fornito una media rispettabile e dato che la gara dovrebbe essere un’ottima due soste, solo quelle il tentativo di uno stop è probabile che sia tentato di usare il C1 duro. Davanti, aspettati una combinazione soft/media a due soste.

A meno che Verstappen non stia per cambiare completamente il quadro competitivo con una Red Bull rinnovata sabato, ci aspettiamo una gara altamente competitiva, a condizione che il sorpasso effettivo sembri destinato a rimanere difficile qui nonostante l’estensione della zona DRS, che ora inizia all’ultima curva.

Pratica 2 Risultati

Pos Nome macchina Miglior tempo Leader del divario
1 Charles Leclerc Ferrari 1m12.345s
2 Carlos Sainz Jr. Ferrari 1m12.349s +0.004s
3 Lewis Hamilton Mercedes 1m12.417s +0,072s
4 Lando Norris McLaren-Mercedes 1m12.448s +0,103s
5 Giorgio Russel Mercedes 1m12.655s +0.31s
6 Lancia Passeggiata Aston Martin-Mercedes 1m12.746s +0.401s
7 Fernando Alonso Alpine-Renault 1m12.848s +0,503s
8 Max Verstappen Toro Rosso 1m13.042s +0.697s
9 Esteban Ocon Alpine-Renault 1m13.305s +0.96s
10 Daniele Ricciardo McLaren-Mercedes 1m13.362s +1.017s
11 Yuki Tsunoda Alpha Tauri-Red Bull 1m13.419s +1.074
12 Sergio Perez I Toro Rosso 1m13.493s +1.148
13 Mick Schumacher Haas-Ferrari 1m13.604 +1.259
14 Sebastian Vettel Aston Martin-Mercedes 1m13.611s +1.266 secondi
15 Guanyu Zhou Alfa Romeo Ferrari 1m13.624s +1.279
16 Pierre Gasly Alpha Tauri-Red Bull 1m13.666s +1.321
17 Alex Albon Williams-Mercedes 1m13.837s +1.492
18 Valtteri Bottas Alfa Romeo Ferrari 1m14.167s +1.822
19 Kevin Magnussen Haas-Ferrari 1m14.282s +1.937
20 Nicola Latino Williams-Mercedes 1m14.797s +2.452

Leave your comment