NUOVOOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

Il recente presunto Incidente di pallavolo femminile Duke-BYU sta ora influenzando la stagione del basket, che non inizierà praticamente per altri tre mesi.

il Università della Carolina del Sud La squadra di basket femminile ha cancellato due partite – una quest’anno e una successiva – contro la BYU in risposta al presunto incidente.

CLICCA QUI PER ULTERIORI COPERTURA SPORTIVA SU FOXNEWS.COM

Il capo allenatore Dawn Staley dei Gamecocks della Carolina del Sud riceve il trofeo degli allenatori WBCA dopo aver sconfitto gli UConn Huskies durante la partita di campionato del torneo di basket femminile NCAA al Target Center il 3 aprile 2022 a Minneapolis, Minnesota.

Il capo allenatore Dawn Staley dei Gamecocks della Carolina del Sud riceve il trofeo degli allenatori WBCA dopo aver sconfitto gli UConn Huskies durante la partita di campionato del torneo di basket femminile NCAA al Target Center il 3 aprile 2022 a Minneapolis, Minnesota.
(Foto di C. Morgan Engel/NCAA tramite Getty Images)

Rachel Robinson di Duke ha affermato che un fan ha sottoposto lei e i suoi compagni di squadra neri a insulti razziali “per tutta la partita” contro la BYU.

Tuttavia, l’affermazione ha ricevuto respingimento da testimoni che affermano di “sentito assolutamente nulla.

Nonostante le notizie contrastanti, l’allenatore capo dei Gamecocks Dawn Staley è a suo agio con la sua decisione.

“Come capo allenatore, il mio lavoro è fare ciò che è meglio per i miei giocatori e il mio staff”, ha detto Staley in una dichiarazione rilasciata venerdì dalla Carolina del Sud. “L’incidente alla BYU mi ha portato a rivalutare la nostra casa e casa, e non credo che questo sia il momento giusto per impegnarci in questa serie”.

Vista generale del LaVell Edwards Stadium prima della partita tra Utah Utes e Brigham Young Cougars il 9 settembre 2017 a Provo, Utah.

Vista generale del LaVell Edwards Stadium prima della partita tra Utah Utes e Brigham Young Cougars il 9 settembre 2017 a Provo, Utah.
(Gene Sweeney Jr/Getty Images)

LA RICHIESTA DI LIBERATORIA RAZZALE DELLA GIOCATORIA DI PALLAVOLO DONNA DUKE VIENE ESAMINATA

Un portavoce della BYU ha detto a Fox News Digital di aver confermato che Duke, nel terzo gioco, ha sollevato per la prima volta che era stato sentito un insulto, ma nessuno è stato identificato.

La persona ha anche detto che quattro membri dello staff e un ufficiale in uniforme hanno parlato con la sezione studentesca (il tifoso in questione era uno studente della Utah Valley) e nessuna lamentela è stata presentata da Duke per il resto della partita.

La BYU si è scusata per l’incidente e ha bandito il fan in questione, ma la scuola ha detto che la persona è stata espulsa dal gioco per “interferire con gli ospiti”, piuttosto che urlare insulti ai giocatori.

I funzionari della BYU e la polizia della BYU non hanno entrambi confermato che siano stati usati insulti, né sono stati in grado di dire se la persona stesse gridando nella direzione di Richardson mentre stava prestando servizio, come ha affermato.

Vista generale del LaVell Edwards Stadium prima della partita tra Utah Utes e Brigham Young Cougars il 9 settembre 2017 a Provo, Utah.

Vista generale del LaVell Edwards Stadium prima della partita tra Utah Utes e Brigham Young Cougars il 9 settembre 2017 a Provo, Utah.
(Gene Sweeney Jr/Getty Images)

MATT ARAIZA DI BILLS, 2 EX COMPAGNI DI SQUADRA DEL COLLEGE NATI NELLA CAUSA PER STUPRO DI GANG

“Vari dipendenti della BYU Athletics hanno esaminato i video della BYUtv e di altre telecamere nella struttura a cui la squadra di pallavolo ha accesso per la revisione del film. Ciò è proseguito subito dopo la partita di venerdì sera”, ha detto il direttore atletico associato della BYU Jon McBride in una dichiarazione. “La persona che è stata bandita era la persona identificata da Duke come persona che usa insulti razziali. Tuttavia, non siamo stati in grado di trovare alcuna prova che quella persona abbia usato insulti nella partita”.

Un funzionario di atletica leggera della BYU ha anche detto al giornale guidato dagli studenti della BYU che il tifoso era mentalmente sfidato.

“Quando un tifoso con problemi mentali si è avvicinato a un giocatore della Duke, la squadra della Duke ha improvvisamente riconosciuto la ‘voce’ dell’uomo handicappato come la stessa che urlava insulti”, ha detto il funzionario. “Non hanno mai visto o indicato una faccia, solo una voce. Hanno bandito quest’uomo. Non per insulti, ma per aver interferito con gli ospiti in visita. Lo staff della BYU Athletics ha esaminato le riprese dell’intera partita e l’uomo identificato da Duke non era mai seduto nel sezione studenti. La sua storia non torna, la BYU ha bandito un uomo innocente per placare la mafia e far sparire il loro pasticcio di pubbliche relazioni. Anche se non so se la signora Richardson abbia sinceramente sentito male qualcosa o inventato intenzionalmente questa storia, certamente non costituisce la critica che la BYU ha ricevuto. Non ci sono prove che un insulto sia stato detto. Non un solo testimone, oltre alla signora Richardson, si è fatto avanti. Non un singolo video del cellulare o le diverse angolazioni della telecamera della BYUtv hanno catturato una sola cosa. improbabile quando questa persona avrebbe detto un insulto durante ‘ogni singolo servizio'”.

I loghi NCAA sono presenti durante le semifinali di pallavolo femminile della divisione I che si tengono alla PPG Paints Arena il 19 dicembre 2019 a Pittsburgh, in Pennsylvania.

I loghi NCAA sono presenti durante le semifinali di pallavolo femminile della divisione I che si tengono alla PPG Paints Arena il 19 dicembre 2019 a Pittsburgh, in Pennsylvania.
(Foto di Jamie Schwaberow/NCAA tramite Getty Images)

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

Secondo un rapporto della polizia, tuttavia, domenica qualcuno ha lasciato un messaggio vocale minaccioso per un allenatore della BYU e “è andato in faccia” a un giocatore di Duke dopo la partita venerdì e ha fatto sentire il giocatore “a disagio”.

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto.

Leave your comment