Honor ha in programma di rilasciare il suo secondo pieghevole l’anno prossimo e, a differenza del Honor Magic V, la società spera di rilasciare effettivamente il dispositivo al di fuori della Cina. Il CEO di Honor, George Zhao, ha confermato i piani in un’intervista con Il confine in vista della fiera IFA di quest’anno a Berlino e ha affermato che la società prevede di lanciare il suo prossimo dispositivo pieghevole nel primo trimestre del prossimo anno.

“Abbiamo deciso che l’anno prossimo, nel primo trimestre, porteremo il nostro ultimo smartphone pieghevole sui mercati internazionali”, inclusa l’Europa, ha affermato Zhao. Il CEO non ha confermato alcuna specifica o dettaglio per il nuovo dispositivo, ma ha indicato che le principali aree di interesse di Honor per i suoi pieghevoli li stanno rendendo più sottili, più leggeri e più convenienti.

Un rilascio nel primo trimestre del prossimo anno sarebbe arrivato circa un anno dopo il debutto di Honor con il suo primo dispositivo pieghevole, il Honor Magic V. L’azienda è uno dei numerosi marchi di smartphone cinesi che hanno recentemente lanciato i pieghevoli, insieme a quelli del calibro di Trova N di Oppo, Mix Fold di Xiaomie I dispositivi Mate X di Huawei.

Tuttavia, una percentuale sorprendentemente ampia di questi dispositivi è rimasta un’esclusiva del mercato cinese. In occidente, solo Samsung e Huawei hanno fatto serie spinte pieghevoli e, di questi, sono probabilmente solo i dispositivi Samsung che sono stati vale la pena considerare; Huawei continuano ad essere venduti senza le app e i servizi di Google a seguito delle sanzioni statunitensi in corso. Il risultato è che i clienti cinesi hanno semplicemente una gamma molto più ampia di dispositivi pieghevoli tra cui scegliere.

Honor’s Magic V è disponibile esclusivamente in Cina.
Immagine: Onore

Quando ho chiesto a Zhao perché Honor e altri marchi stanno dando la priorità alla Cina per i loro dispositivi pieghevoli, ha detto che una percentuale molto maggiore di app popolari nel paese è ottimizzata per i dispositivi pieghevoli. Questo perché la Cina ha un mercato di app Android unico, dominato da app prodotte internamente come WeChat, e ha persino una versione speciale di TikTok (chiamata Douyin) nel paese. La situazione semplifica la collaborazione con gli sviluppatori per ottimizzare le loro app per i nuovi fattori di forma.

“Abbiamo un ottimo rapporto con il [China-based] fornitori di app”, spiega Zhao, il quale afferma che questa relazione significa che gli sviluppatori sono disposti a collaborare con Honor per ottimizzare le loro app per i pieghevoli. A differenza del resto del mondo, dove gli utenti scaricano app Android dal Google Play Store globale, gli utenti in Cina vi accedono tramite una serie di app store specifici del mercato.

Ma con le recenti iniziative di Google per migliorare l’esperienza Android sui dispositivi a grande schermo, Zhao ritiene che i mercati internazionali stiano recuperando terreno. Per cominciare, Google di recente rilasciato Android 12L, una nuova versione del suo sistema operativo mobile ottimizzato per tablet e pieghevoli. Funziona anche per ottimizzare le proprie app per schermi più grandi e dice che sta lavorando con sviluppatori di terze parti migliora l’esperienza di utilizzo di app come TikTok, Zoom e Facebook. “Google sta facendo molti sforzi in questa direzione”, afferma Zhao.

Un posto in cui Honor non ha ancora in programma di vendere i suoi pieghevoli sono gli Stati Uniti. Sebbene l’azienda abbia realizzato un spingere nel mercato statunitense mezzo decennio faper ora, sta concentrando le sue limitate risorse su regioni come l’Europa, dove ha una presenza esistente e più esperienza.

Nel futuro più immediato, Honor continuerà a creare una famiglia di dispositivi in ​​diverse categorie di prodotti. Oggi ha visto il lancio globale del suo ultimo smartphone di fascia media, il Onore 70 (dai un’occhiata al ns recensione completa qui), insieme a un nuovo tablet e laptop. Il primo è il Tablet Honor Pad 8 da 12 polliciquale lanciato in Cina all’inizio di quest’annoe c’è anche il Notebook MagicBook 14 da 14 polliciche è alimentato da un processore Intel Core serie H di 12a generazione e può essere opzionalmente dotato di una GPU Nvidia RTX 2050.

Dopo anni in cui il mercato internazionale dei pieghevoli è dominato da Samsung, il prossimo anno potremmo finalmente vedere una vera concorrenza. Bene, a patto che gli amministratori delegati degli altri marchi tecnologici cinesi siano ugualmente colpiti dagli sforzi di Google per migliorare il supporto delle app Android per tablet e pieghevoli.

Leave your comment