C’è un vecchio adagio NBA: l’acquirente fa attenzione al capocannoniere di una pessima squadra.

Ciò non ha impedito al presidente dei Knicks Leon Rose di fare un tuffo profondo – anche se non al massimo – su RJ Barrett dopo una stagione in cui ha segnato una media di 20 punti con il 40,8 percento di tiri mentre i Knicks hanno lottato per un record di 37-45.

“I Knicks normalmente pagano più del dovuto per giocatori decenti”, ha detto una fonte di coaching. “RJ sarà mai qualcosa di più di un marcatore a bassa efficienza e alto utilizzo? può essere. Ma forse no. Questo è il punto. Ma pensano che abbia molto spazio per migliorare”.

mentre la sua nuova proroga del contratto è un’estensione inferiore al massimo concessa a stalloni come Ja Morant, gli pagheranno comunque $ 108 milioni garantiti in quattro anni ($ 120 milioni se raggiunge incentivi come selezioni All-Star/All-NBA/All-Defense) . Riuscirà a guadagnare $ 28 milioni nel 2023-24 dopo che il suo contratto da rookie sarà terminato dopo la prossima stagione.

«Se non lo pagano come terza scelta [he was in 2019], allora sembrerebbe che Scott Perry abbia commesso un errore”, ha detto un valutatore di talenti. “E puoi sostenere che ora Darius Garland è stata la scelta migliore.”

La guardia dei New York Knicks RJ Barrett (9) spara un colpo in salto durante la prima metà del gioco 3 di una serie di playoff del primo round di basket NBA contro gli Atlanta Hawks, venerdì 28 maggio 2021, ad Atlanta, Georgia.
RJ Barrett ha firmato un’estensione che potrebbe pagargli fino a $ 120 milioni una volta che il contratto entrerà in vigore dopo la prossima stagione.
Corey Sipkin

Uno scout NBA, durante la deludente stagione da rookie di Barrett, quando non è stato nominato in nessuna delle due squadre All-Rookie, ha soprannominato l’ex campione di Duke, “Boxscore Barrett”. molti pensano che sia solo la terza o la quarta opzione in un’ottima squadra.

“RJ è davvero un buon giocatore, ma solo se è circondato da un’ottima squadra”, ha detto il valutatore del talento. “[The Knicks] sono una squadra mediocre e hanno un sacco di soldi legati a tre giocatori (Jalen Brunson e Julius Randle sono gli altri due) che sono terza/quarta opzione. Questa sarebbe la preoccupazione. È dove vanno da qui con così tanti soldi legati in tre giocatori. Questi contratti saranno negoziabili, se necessario, o sei bloccato con loro?”

È vero, Barrett non ha ancora vinto abbastanza per guadagnarsi il rispetto in tutto il campionato. Ma c’è molto da apprezzare nel robusto canadese di 6 piedi e 7 piedi con un’etica del lavoro nata dalla sua famiglia di basket, una volontà di spingere il canestro e il desiderio di abbracciare il più grande mercato dei media del mondo.

Solo due giocatori nella storia della NBA hanno accumulato più punti, rimbalzi, assist e tre punti di Barrett prima di compiere 22 anni: LeBron James e Luka Doncic.

Il più grande attributo di Barrett, tuttavia, è il suo motore alto, che fa aumentare di 16 giri o meno di 16 nell’ultimo minuto. È una caratteristica che ha anche spinto alcuni a vederlo come un stat stuffer, anche se non sarebbe il caso senza il grande aiuto dell’allenatore Tom Thibodeau, che mantiene i suoi giocatori chiave nelle partite su 16 o sotto 16.

La guardia dei New York Knicks RJ Barrett (9) dribbla il campo nella prima metà di una partita di preseason NBA contro gli Indiana Pacers, martedì 18 ottobre.  5, 2021, a New York, New York.
L’allenatore dei Knicks Tom Thibodeau ha cercato di convincere Barrett a cercare di passare di più quando guida verso il canestro.
Corey Sipkin

Quando ha pubblicato back-to-back, partite da 30 punti contro. Atlanta e Charlotte a marzo, Barrett ha segnato due secchielli per raggiungere 30 negli ultimi momenti di scoppio.

“Noti che può segnare tra i sei e gli otto punti quando la partita è stata decisa in entrambi i modi”, ha detto un valutatore di talenti.

Detto questo, in situazioni di frizione (possesso negli ultimi cinque minuti con un differenziale di cinque punti), secondo il guru dell’analisi NBA John Schuhmann, Barrett ha tirato il 47,1 percento dall’arco di tre punti (Randle ha tirato il 20 percento).

Contrariamente a quanto riportato, il CEO dello Utah Danny Ainge non ha mai “ambito” Barrett come una parte fondamentale di un potenziale commercio di Donovan Mitchell. In effetti, alcuni credono che Ainge preferirebbe ribaltare Barrett altrove per ulteriori scelte e prospettive.

Per ora, però, Barrett è una parte importante dei piani dei Knicks. Thibodeau ama la spinta interiore e la capacità di Barrett di alimentare il cerchio a piacimento. Ma giudica anche il taglio di Barrett sulla base di “letture del cerchio” – una frase comune di Thibodeau.

Dietro le quinte, Thibodeau vuole che Barrett diventi un passante più volenteroso quando ha raddoppiato e triplicato le sue incursioni invece di costringersi nel traffico. La maggior parte delle sue palle perse derivano dal suo forte desiderio di essere un finisher e non un distributore.

Danny Ainge, CEO di Utah Jazz, guarda prima di una partita contro i LA Clippers alla Vivint Smart Home Arena il 15 dicembre 2021 a Salt Lake City, Utah.
C’è la convinzione nei circoli NBA che il CEO di Jazz Danny Ainge potrebbe aver voluto aggiungere Barrett in un potenziale scambio di Donovan Mitchell solo per spostare l’ex n. 3 scegli un’altra squadra.
Getty Images

L’allenatore dei Knicks vorrebbe anche vedere più della sua frenetica energia in difesa. (Che è una cosa che gli allenatori di Carmelo Anthony hanno sempre lamentato).

Con il suo atletismo medio, tuttavia, il tetto di Barrett potrebbe non essere molto più alto e la sua media di punteggio potrebbe essere vista come una questione di circostanze. Forse Brunson aiuterà Barrett ad avere un aspetto migliore, come ha fatto a Dallas con Doncic. Ma ottenere tiri da tre punti più precisi non è il forte di Barrett. La percentuale di tre punti di Barrett è passata da 40,1 durante la stagione della pandemia a 34,6 nel 2021-22.

Anche l’efficace tiro a canestro di Barrett (che combina tre punti e due punti sul campo) non ha brillato la scorsa stagione, arrivando a un noioso 46,6 percento, che lo ha classificato un triste 459th nell’NBA.

Questo potrebbe essere il motivo per cui uno scout, quando gli è stato detto del numero di proroga del contratto di Barrett, ha detto: “Per il quarto miglior giocatore di una buona squadra? Ahia.”

Se Barrett entra nella conversazione con l’All-Star, sarà perché i Knicks sono in posizione di playoff. Solo allora questa estensione del contratto sembrerà dolce. Per ora passate il sale.

NBA ancora alla ricerca di manomissioni

Jalen Brunson n. 13 dei Dallas Mavericks si riscalda prima della partita contro i Golden State Warriors durante la partita 4 delle finali della Western Conference dei playoff dell'NBA 2022 il 24 maggio 2022 all'American Airlines Center di Dallas, in Texas.
La firma di Jalen Brunson nel primo giorno di free agency potrebbe costare ai Knicks una futura scelta al draft se la lega dovesse ritenere che la squadra fosse colpevole di manomissione.
NBAE tramite Getty Images

L’NBA è “paziente” mentre continua a indagare su potenziali violazioni di manomissione da parte dei Knicks nel firmare Jalen Brunson per un pacchetto quadriennale da 104 milioni di dollari.

Le fonti, tuttavia, credono che i Knicks alla fine verranno puniti e perderanno una scelta al draft.

Il ritardo probabilmente è dovuto, in parte, al desiderio della lega di vedere a quale bozza di compensazione i Knicks rinunciano in un potenziale scambio di Donovan Mitchell con lo Utah, uno che potrebbe plausibilmente costare a New York sei scelte al primo turno. Una volta concluso un accordo, l’NBA conoscerebbe la potenziale gamma di sanzioni disponibili.

Una fonte afferma che uno dei principali argomenti a favore di una sentenza di manomissione è che la famiglia Brunson – Jalen e Rick – era in Giamaica quando iniziò il libero arbitrio. Hanno rifiutato persino di parlare con i Mavericks per vedere se avevano una controfferta al pacchetto dei Knicks.

Il fatto che i Brunson fossero in vacanza nei Caraibi suggerisce che avevano già un accordo in atto con i Knicks ben prima dell’inizio del 1° luglio del libero arbitrio. Rick Brunson, ovviamente, è un assistente allenatore dei Knicks e Sam Rose, l’agente di Jalen, è il figlio di Leon Rose.

E non dimenticare i Knicks ha perso una scelta della lotteria, insieme a Kemba Walker, per creare capspace.

Sembrerebbe un prezzo alto da pagare senza sapere con certezza che il giocatore preso di mira è pronto per accedere allo spazio.

.

Leave your comment