Crisi del costo della vita? Quanto costa la crisi della vita? Mentre il pubblico britannico stringe la cintura, i proprietari di fat-cat della Premier League stanno aprendo i portafogli come mai prima d’ora.

Quando la finestra di trasferimento si è finalmente chiusa alle 23:00 di giovedì, sono stati spesi oltre 2 miliardi di sterline, battendo il record del 2017 di 1,45 miliardi di sterline. Qui, Sportsmail spiega le ragioni alla base della follia oltraggiosa delle spese di questa estate.

NUOVI PROPRIETARI

È giusto dire che Todd Boehly ha sfruttato al meglio la sua prima finestra di trasferimento al Chelsea. Assumendo il ruolo di direttore sportivo ad interim e proprietario, l’americano si è comportato come un “bambino in un negozio di dolci”, secondo Gary Neville, sborsando un record di 258,5 milioni di sterline in Premier League su sette giocatori.

Anche il Newcastle ha nuovi proprietari e i loro sostenitori sauditi hanno speso 122 milioni di sterline per quattro giocatori, incluso l’attaccante Alexander Isak per un record del club di 60 milioni di sterline.

“I nuovi proprietari della Premier League tendono a spendere molto e questo sta guidando il mercato”, dice a Sportsmail Kieran Maguire, docente di finanza calcistica presso l’Università di Liverpool.

Un altro proprietario che è entrato a far parte della Premier League è Evangelos Marinakis. Sebbene il magnate dei media greco abbia le chiavi del Nottingham Forest da cinque anni, questa è la prima volta che è stato nella big league e il Forest ha portato 19 giocatori per £ 150,9 milioni.

Il nuovo proprietario del Chelsea Todd Boehly (a sinistra) ha speso soldi sui trasferimenti questa estate

RECORD DEI RICAVI

I ricavi combinati dei club sono diminuiti durante il Covid, da 5,2 miliardi di sterline nel 2018-19 a 4,5 miliardi di sterline nel 2019-20. È stato il primo autunno annuale della Premier League.

Da allora, sono tornati in ascesa. Il gigante della contabilità Deloitte stima che i ricavi raggiungeranno un record di 6 miliardi di sterline quest’anno, superando i livelli pre-pandemia.

“Se guardi alle entrate generate dai club, il messaggio è complessivamente positivo in termini di come hanno superato la pandemia”, afferma Tim Bridge del Deloitte Sports Business Group.

Il Liverpool ha continuato a reinvestire nella propria squadra dopo anni di enorme successo

“Non hanno dovuto accollarsi importi significativi di debito estero o frenare se stessi nei modi in cui forse hanno dovuto fare altri club in Europa”.

Le entrate record previste per questa stagione sono in gran parte dovute a nuovi accordi di trasmissione all’estero mega-soldi e alle abitudini di spesa sostenute dei fan.

“I nuovi accordi televisivi negli Stati Uniti e in Scandinavia sono a livelli record”, spiega Maguire.

Questo dà fiducia ai club. Inoltre, non ci sono prove che i fan stiano rinunciando agli abbonamenti nonostante i problemi più ampi del costo della vita.’

I giganti inglesi del Manchester United hanno speso oltre 200 milioni di sterline durante la finestra di mercato estiva

MERCATO DEI VENDITORI

Un TEMA di questa finestra di trasferimento sono stati i club a metà classifica che hanno tenuto in ostaggio i Big Six. Il Brighton ha lasciato che Manchester City e Chelsea entrassero in una guerra di offerte per Marc Cucurella e ha aspettato fino a quando non hanno ottenuto il prezzo richiesto di 55 milioni di sterline prima di vendere il terzino sinistro. Il Leicester ha estratto dai Blues 69,5 milioni di sterline per Wesley Fofana.

“I venditori sono stati in posizioni molto forti”, ammette Maguire. I club sono riusciti a sopravvivere al Covid, quindi non hanno un disperato bisogno di accettare la prima offerta che arriva. Il club di vendita è stato in grado di estrarre il prezzo massimo.’

Su tutta la linea, le commissioni sono state gonfiate. Newcastle, West Ham e Wolves hanno tutti battuto i loro record di trasferimento e 10 giocatori sono stati ingaggiati per commissioni a nord di £ 40 milioni.

Erling Haaland si è unito al Manchester City con una mossa dal rapporto qualità-prezzo di 50 milioni di sterline dalla Germania

Erling Haaland si è unito al Manchester City con una mossa dal rapporto qualità-prezzo di 50 milioni di sterline dalla Germania

Il City ha ingaggiato il difensore Manuel Akanji dal Borussia Dortmund il giorno della scadenza per £ 15 milioni

Il City ha ingaggiato il difensore Manuel Akanji dal Borussia Dortmund il giorno della scadenza per £ 15 milioni

CORSA PER I PRIMI QUATTRO

La disperazione di giocare nella redditizia Champions League ha molto di cui rispondere. Vale un minimo di 50 milioni di sterline e, come dice Maguire, “sei su quattro non vanno”.

“Una volta che un club ha speso 200 milioni di sterline, devi stare al passo con i Joneses”, aggiunge.

L’allenatore del Manchester United Erik ten Hag lo ha ammesso dopo aver ingaggiato l’ala Antony (sotto) dall’Ajax per 85,5 milioni di sterline. “(I proprietari del club) hanno fatto degli adattamenti a causa di come era il mercato”, ha detto. “Se vuoi lottare per i primi quattro, devi farlo”.

È la stessa storia all’altro capo del tavolo. Il Leeds, che è rimasto sveglio l’ultimo giorno della scorsa stagione, ha sborsato 89,8 milioni di sterline. “Se cadi, nonostante i pagamenti con il paracadute, ti costerà £ 50 milioni o £ 60 milioni”, dice Maguire.

L'arrivo in estate Gabriel Jesus (al centro) ha aiutato l'Arsenal a iniziare la stagione imbattuto

L’arrivo in estate Gabriel Jesus (al centro) ha aiutato l’Arsenal a iniziare la stagione imbattuto

Willian ha firmato per il Fulham con un contratto di un anno dopo aver lasciato il club brasiliano Corinthians

Willian ha firmato per il Fulham con un contratto di un anno dopo aver lasciato il club brasiliano Corinthians

SI FERMA?

LA Premier League sta valutando per la prima volta un tetto alla spesa per trasferimenti e stipendi. La UEFA sta sostituendo il fair play finanziario con una nuova regola che limita i club a spendere il 70% delle proprie entrate in un anno solare e la massima serie inglese potrebbe introdurre un sistema simile.

Tuttavia, è probabile che la Premier League stabilisca una percentuale più alta rispetto alla UEFA. E i ricavi medi dei club inglesi sono molto superiori a quelli dei rivali europei.

Quindi, non sorprendetevi se vedremo un altro record di spesa la prossima estate, soprattutto con la Premier League destinata ad avere un quinto posto in Champions League dal 2024.

L'esterno brasiliano Antony è diventato il più grande acquisto estivo del Manchester United con una mossa di 75 milioni di sterline

L’esterno brasiliano Antony è diventato il più grande acquisto estivo del Manchester United con una mossa di 75 milioni di sterline

“La UEFA ha firmato nuovi accordi di trasmissione e sono fiduciosa che ci saranno più soldi in Champions League perché vuole combattere la minaccia di una potenziale Super League europea, che sta ancora brontolando”, aggiunge Maguire.

‘Gli incentivi per qualificarsi per l’Europa saranno ancora maggiori di quanto non lo siano in questa stagione.

“I club pensano che spendere di più ti porti un successo maggiore e che il successo sia più importante che mai.”

.

Leave your comment