Al di fuori del 3D, i televisori curvi sono probabilmente uno degli espedienti più sconsiderati del settore. A meno che tu non ti sia seduto in un punto molto specifico di fronte a loro, hanno prodotto un’immagine deformata, riflessi aspri e un’esperienza visiva generalmente spiacevole, quasi senza alcun beneficio. sul serio, erano terribili. Sembrava che i televisori curvi fossero nati perché le aziende Potevo farli, piuttosto che perché loro dovrebbe.

Mi ci è voluto un po’ per capirlo, ma Il nuovo OLED Flex da 42 pollici di LG, che è stato annunciato questa settimana all’IFA e spera di portare sul mercato questo autunno, segna di fatto il ritorno dei televisori curvi. Potrebbe avere un supporto in stile monitor con un’illuminazione RGB in stile giocatore e LG potrebbe aver leggermente confuso le cose posizionando OLED Flex sopra una scrivania come un monitor nella sua area demo. Ma non commettere errori, questa è una TV da culo. Ha quattro ingressi HDMI 2.1, esegue WebOS e ha un sintonizzatore TV integrato. È una TV.

Bene, è una TV con un trucco piuttosto interessante: si trasforma. Alla semplice pressione di un pulsante una serie di motori all’interno del dispositivo iniziano a ronzare, trasformandolo da un tradizionale flat TV in un curvo TV. (Puoi anche controllare il processo di piegatura con il pulsante di navigazione sul lato inferiore del display.) O una TV curva che assomiglia molto a un monitor curvo, in ogni caso. Ecco come è in grado di evitare la maledizione della TV curva; non è sempre curvo. È un approccio interessante che significa che non dovresti avere a che fare con i problemi creati dalla curva quando non ne sperimenterai i benefici.

Dal retro, la TV assomiglia molto a un monitor da gioco.

Per sfoggiare esattamente quando potresti desiderare una TV curva, LG aveva il gioco di corse Forza Orizzonte 5 collegato al display e incoraggiava le persone a sedersi a una distanza di tre o quattro piedi da esso per ottenere il massimo dai vantaggi visivi avvolgenti di uno schermo curvo. Al suo massimo, lo schermo può piegarsi a un 900R straordinariamente curvo, ma può essere regolato su un cursore percentuale con incrementi del 5 percento, per un totale di 20 diverse curvature. Era difficile da dire in mezzo al rumore della sala espositiva IFA, ma il ronzio era decisamente evidente, e va da sé che probabilmente non vorresti sentirlo a metà partita.

Al di fuori del suo meccanismo di curvatura e del supporto robusto, LG OLED Flex è effettivamente lo stesso del TV C2 da 42 pollici di LG esistente. Ha lo stesso pannello LG Display OLED Evo e supporta sia Dolby Vision che Dolby Atmos (può creare un suono surround 7.1.2 virtualizzato). Ha una risoluzione 4K, proporzioni 16:9 e una frequenza di aggiornamento massima di 120Hz. Ovviamente ciò significa che in pratica sembra buono quanto la popolare gamma OLED di LG.

È improbabile che LG OLED Flex sia economico. I portavoce di LG non erano disposti a confermare quanto costerà la TV quando sarà in vendita entro la fine dell’anno, ma dato che questa cosa contiene fondamentalmente un intero LG C2 da $ 1.399, più una serie di meccanismi senza dubbio molto complessi per far funzionare il processo di piegatura automatica , suppongo che stiamo guardando un dispositivo che costa almeno $ 2.000. Ne vale la pena per un display da 42 pollici?

Quando è piatto, è quasi indistinguibile da un LG C2 da 42 pollici.

La TV alla sua massima curva.

Un argomento potrebbe essere che OLED Flex è effettivamente due prodotti in uno. È una parte della tradizionale TV OLED piatta e una parte del monitor da gioco curvo. Ma sono meno sicuro di come uno schermo ibrido come questo si adatterebbe alle case della maggior parte delle persone. LG si aspetta che i clienti lo abbiano impostato come un monitor curvo sulla scrivania, pronto per essere trasformato in una TV per guardare i film? O il piano è di averlo impostato come una normale TV su un mobile, ma con la possibilità di avvicinare la sedia e metterla in modalità curva per un’azione di gioco coinvolgente? Non sono del tutto sicuro.

Tra questo e La versione di Corsair del fattore di forma pieghevole – che ha ancora un pannello OLED Display LG ma un rapporto di aspetto 21:9 più ampio e un processo di trasformazione che ti chiede di piegarlo a mano – sembra che stiamo entrando in una nuova era di display curvi. I televisori curvi non hanno mai funzionato davvero, ma da allora i monitor curvi si sono dimostrati piuttosto popolari. L’OLED Flex di LG sembra voler colmare questa lacuna.

Foto di Jon Porter / The Verge

Leave your comment