Se possiedi un iPhone, ti invito a dare un’occhiata al Ponte di Brooklyn su Apple Maps. Nella vista 3D, puoi vedere come si estende attraverso l’East River, in bilico sull’autostrada ai margini di Manhattan e torreggiando sul suo omonimo parco all’estremità di Brooklyn. Attiva il tour Flyover di Apple e la telecamera si librerà lentamente intorno al ponte in una vista satellitare in una giornata luminosa e soleggiata, permettendoti di sbirciare nel padiglione circostante, tra gli alberi di Liberty Island e attraverso l’East River.

Certo, il ponte potrebbe sembrare un po’ a blocchi da alcune angolazioni, ma è distintamente il ponte di Brooklyn, ben lontano da quando Apple Maps è stato lanciato per la prima volta e il ponte sembrava sciogliersi nel terreno.

Il ponte di Brooklyn sembra sciogliersi in una prima versione di Apple Maps su un iPad.

Ecco la prima versione di Apple Maps del ponte di Brooklyn.
Foto: Il confine

Il ponte di Brooklyn e parte di New York come reso da Apple Maps.

Ecco come appare ora: un vero ponte.
Screenshot di Jay Peters / The Verge

Il ponte di Brooklyn liquefatto è stata solo una delle tante irregolarità – per dirla alla leggera – dal lancio di Apple Maps, un prodotto che celebra il suo decimo anniversario alla fine di questo mese. L’app ha avuto uno degli inizi più difficili di qualsiasi prodotto Apple nella memoria recente, ma l’azienda ha investito abbastanza per renderla un’ottima app di mappatura e un concorrente capace di Google Maps. I cambiamenti rappresentano uno dei più grandi cambiamenti di prodotto dell’ultimo decennio.

Apple Maps è emersa da una spaccatura tra Apple e Google. Potrebbe essere difficile da ricordare ora, ma le due società erano piuttosto amichevoli durante i primi anni dell’iPhone. Quando l’iPhone è stato lanciato per la prima volta, l’allora CEO di Google, Eric Schmidt, lo era nel consiglio di amministrazione di Applee Google Maps e YouTube erano due delle poche app preinstallate su ogni iPhone.

Tuttavia, poiché Google ha iniziato rapidamente a creare un proprio concorrente iOS su Android, Apple e Google sono diventati rivali più grandi. Mappe, in particolare, era un punto dolente: Google sembrava trattenere le funzionalità critiche dalla versione iOS di Mappe, lasciando gli utenti iPhone senza indicazioni passo-passo. Improvvisamente, Apple ha avuto buone ragioni per rimuovere la sua dipendenza da Google e creare la propria app di mappatura è stata una delle sue maggiori rotture.

Il 19 settembre 2012, Apple ha sostituito l’app Google Maps con la propria app Apple Maps. Fin dal salto, è stato un vero disastro. La statua della Libertà era per lo più solo un’ombra. in Irlanda, Apple ha etichettato erroneamente un parco come aeroporto. Una strada ha superato uno di le torri sospese del Golden Gate Bridge. Anche se Apple Maps era una delle funzionalità banner di iOS 6, l’app chiaramente non era pronta per la prima serata.

mela ha corso per correggere gli errori più evidenti nell’immediato dopo. Ma la situazione era già abbastanza grave che solo 11 giorni dopo il lancio di Apple Maps, il CEO Tim Cook (che, a quel tempo, era nel ruolo solo da poco più di un anno) pubblicò una straordinaria lettera aperta scusandosi per il lancio a metà. .

“In Apple, ci sforziamo di realizzare prodotti di livello mondiale che offrano la migliore esperienza possibile ai nostri clienti”, cuoco ha scritto. “Con il lancio delle nostre nuove mappe la scorsa settimana, non abbiamo rispettato questo impegno. Siamo estremamente dispiaciuti per la frustrazione che ciò ha causato ai nostri clienti e stiamo facendo tutto il possibile per migliorare Maps”. un mese dopo, Il capo del software iOS Scott Forstall è stato licenziatosecondo quanto riferito per rifiutando di firmare quella lettera. Secondo quanto riferito, Apple ha anche licenziato un senior manager del team delle mappe poco dopo che Forstall se ne andò.

Dall’inciampo sulla linea di partenza, Apple ha iniziato la strada lunga e tortuosa per migliorare le mappe. All’inizio c’erano piccole cose, come riparare il Il ponte di Brooklyn originariamente distorto e la Statua della Libertà mancante. Ma l’app era ancora molto indietro quando si trattava di funzionalità di base e qualità della mappatura, quindi Apple ha iniziato a raccogliere aziende per aiutare a riparare i principali problemi. Uno era un crowdsourcing società di dati sulla posizione. Una coppia offerta transito app. uno era una startup GPS.

Ciò ha aiutato Apple a iniziare a ridurre le funzionalità chiave. iOS 7 ha aggiunto un messaggio che chiede agli utenti di aiutare a migliorare il servizio tramite la condivisione loro luoghi visitati di frequente. Sono state finalmente aggiunte le indicazioni del trasporto pubblico con iOS 9 nel 2015, tre anni dopo il debutto di Apple Maps. L’app ha subito un’importante riprogettazione un anno dopo che ha reso la navigazione molto migliore in iOS 10. Apple ha aggiunto la navigazione interna in iOS 11. (Ha cambiato il icona dell’app quell’anno per mostrare anche il campus dell’astronave della compagnia.)

Ma l’azienda non poteva che andare così lontano. Apple Maps non era ancora nemmeno vicino a Google, e ciò era in parte dovuto al fatto che si basava su dati di terzi per gran parte di ciò che ha mostrato in Maps. Quindi, a partire dal 2018 con iOS 12, sei anni dopo il lancio di Maps, Apple ha iniziato a farlo ricostruisci le mappe con i propri dati. Ciò implicava un investimento profondo nella mappatura ovunque Apple volesse migliorare la propria copertura. La società ha iniziato a inviare i propri furgoni di mappatura carichi di array lidar, fotocamere e un iPad collegato a un cruscotto. Si distribuisce anche “rilievi pedonali”, o persone a piedi, per raccogliere dati. Alcuni sono attrezzati con zaini a caricamento sensori.

Il lancio delle nuove mappe è stato lento: è iniziato con solo la Bay Area della California — ma le mappe aggiornate sembravano molto migliori. Hanno reso la natura molto più visibile, con macchie verdi che evidenziano in modo più completo parchi e aree boschive, e hanno anche facilitato la differenziazione tra le strade, grazie a diverse dimensioni ed etichette aggiuntive. Puoi vedere alcuni esempi in questo blog di Justin O’Beirneche ha monitorato ampiamente lo stato di avanzamento delle mappe migliorate.

Screenshot su due iPhone che confrontano il vecchio design della mappa di Apple con quello nuovo, che ha molti più dettagli.

Le vecchie mappe di Apple (a sinistra) confrontate con le nuove (a destra).
Immagine: TechCrunch

Ci è voluto Apple fino a quando gennaio 2020 per dire che aveva coperto completamente gli Stati Uniti con le nuove mappe ridisegnate (un po’ più tardi della sua stima di fine 2019). Ma Apple non ha solo aggiornato l’aspetto di Maps. Nelle versioni recenti, ha anche iniziato ad aggiungere molte più funzionalità. Apple ha introdotto una modalità simile a Google Street View chiamata Look Around in modo da poter vedere i luoghi a livello della strada in iOS 13 nel 2019. Ha anche aggiunto indicazioni di trasporto in tempo reale e la possibilità di condividere il tuo ETA con gli amici nella stessa versione.

Con iOS 14, Apple ha introdotto indicazioni ciclabiliqualcosa che ha avuto anche Google Maps per molto tempoe il routing EV, che potrebbe essere utile se il Apple Car a lungo vociferata arriva mai a buon fine. In iOS 15, Apple ha aggiunto splendidi dettagli 3D a una manciata di città, indicazioni stradali in realtà aumentata (anche in alcune città) e indicazioni stradali migliorate. E la grande funzionalità di Maps che arriverà con iOS 16 è instradamento multistopcosì puoi trovare le indicazioni stradali per un viaggio con più fermate.

Tutto questo per dire che Apple ha rapidamente aumentato la velocità con cui introduce funzionalità in Apple Maps e penso che il prodotto sia molto meglio per questo: per me, a Portland, nell’Oregon, Apple Maps è diventata la mia app di riferimento per le mappe alcuni anni fa. Sì, ammetto che l’esperienza è molto migliore perché i miei dispositivi principali preferiti sono un iPhone e un MacBook Air, ma per quello di cui ho bisogno, Apple Maps mi guida quasi sempre nella giusta direzione.

Una persona tiene in mano un iPhone che mostra le indicazioni stradali verso un luogo a New York su Apple Maps.

Mappe Apple su iPhone, anche se con la mappa vecchio stile.
Foto di Amelia Holowaty Krales / The Verge

Noterai che ho detto quasi. Sebbene Apple abbia raggiunto Google Maps su molti fronti, manca ancora la possibilità di scaricare mappe per l’accesso offline. Fino a quando Apple non aggiungerà questo, continuerò a scaricare Google Maps per lunghi viaggi lontano da casa in modo da poter salvare una mappa di dove sarò, per ogni evenienza.

Sono anche fortunato ad usare Apple Maps mentre vivo in una delle principali aree metropolitane degli Stati Uniti. Uno dei miei colleghi in Europa non è contento che Apple non offra ancora indicazioni per le biciclette ad Amsterdam, la capitale mondiale del ciclismo. E le mappe riprogettate di Apple sono disponibili solo in una manciata di paesi al di fuori degli Stati Uniti, incluso il UK, Canada, Australiae Nuova Zelandaanche se Apple ha iniziato a parlare delle nuove mappe nel 2018.

Anche se ha ancora spazio per crescere (Apple, elimina l’integrazione di Yelp per le recensioni!), Quasi 10 anni dopo il rilascio di Maps, l’azienda l’ha trasformato da uno scherzo completo in abbastanza utilizzabile per molte persone. Se mi avessi detto che sarebbe stato così il giorno del lancio di Maps, non sono sicuro che ti avrei creduto. Ma eccoci qui, e Apple Maps è, come XKCD ha scritto di recente, tipo bene ora.

Leave your comment